Hoverboard Non si Carica? Ecco cosa fare

Come fare se non si riesce a ricaricare l’hoverboard?

La richiesta di hoverboard aumenta di anno in anno e questo ha creato un po’ di scompiglio tra le aziende produttrici.

Per questo motivo hanno talvolta immesso sul mercato prodotti senza che venissero effettuati i dovuti controlli di sicurezza e con assemblaggi rapidi fatti con poca attenzione ai dettagli.

Alcuni modelli sono poi risultati difettosi con problemi di caricamento della batteria e, in casi estremi soprattutto in America, si sono verificate esplosioni.

In seguito a tali avvenimenti sono state bloccate le vendite anche se molti hoverboard sono risultati perfettamente funzionanti.

La giacenza nei magazzini dei dispositivi di micromobilità si è rivelata dannosa per le batterie che rimaste inattive per diverso tempo e ora può succedere che presentino problemi di caricamento.

Come agire in questi casi? Vediamo le indicazioni per risolvere il problema.

Cosa fare se la batteria dell’hoverboard non carica

Se mettendo in carica la batteria questa va in loop con un caricamento infinito senza mai raggiungere il limite massimo, si consiglia di verificare che la presa di corrente non sia bagnata o umida, in questo caso asciugare bene con uno straccio ed eventualmente con aria calda.

È necessario che il voltaggio della presa di corrente risulti uguale a quello dell’hoverboard in modo che non ci siano differenze che impediscano il corretto funzionamento del sistema di ricarica.

Verificare che sia stato posizionato bene il collegamento del cavo sia alla presa di corrente che sull’apparecchio, talvolta si stacca anche di poco inavvertitamente e sembra collegata ma non fa contatto.

Verificare che ci sia corrente elettrica attiva, altra casualità che è stata segnalata e a cui a volte non si fa caso.

Una volta effettuati tutti i controlli di base e stabilito che il problema non è dovuto a queste situazioni, si può provare con la sostituzione dell’alimentatore con uno uguale a quello originale.

Se anche questo tentativo fallisce non resta altro che portare l’hoverboard in assistenza in quanto il problema risiede proprio nella batteria che va riparata o sostituita.

Per quale motivo l’hoverboard non si carica?

Quando la batteria dell’hoverboard finisce deve essere ricaricata utilizzando l’apposito alimentatore da attaccare alla normale presa di corrente domestica.

Può capitare, talvolta, che questa operazione non avvenga correttamente e nonostante siano stati fatti i diversi step di verifica non si ottenga un risultato ottimale.

La mancata ricarica dell’overboard può essere dovuta a due diversi fattori principali: la batteria non funziona e quindi non riesce a caricarsi oppure l’alimentatore è difettato e non trasmette energia elettrica al dispositivo.

Prima di procedere a chiamare l’assistenza del marchio a cui appartiene il prodotto, si deve provare a fare alcuni tentativi cambiando l’alimentatore e verificando il collegamento.

Non bisogna mai dare niente per scontato come consigliano gli utenti che hanno avuto lo stesso problema che spiegano l’utilità di ripetere l’aggancio del cavo sia alla presa che all’hoverbord anche più volte distaccandolo e ricollegandolo.

Come utilizzare la batteria in modo corretto

L’utilizzo della batteria deve essere effettuato in un certo modo altrimenti si rischia di danneggiarla anche in modo definitivo.

Prima di tutto si deve utilizzare il caricabatteria originale o uno uguale identico in sostituzione per evitare di creare danni alla batteria.

Inoltre è bene non lasciare in carica la batteria anche quando questa ha raggiunto il 100% di ricarica mentre se l’hoverboard non viene utilizzato per diverso tempo è importante comunque effettuare una ricarica della batteria all’incirca ogni 2 mesi per mantenerla attiva.

Si tratta di batterie al litio e quindi possono incendiarsi, è importante trattarle con la dovuta cautela seguendo le istruzioni indicate nell’apposito libretto consegnato con l’hoverboard.

In particolar modo è fondamentale che non si lasci la batteria collegata oltre lo stesso necessario.

Ulteriori problemi dell’hoverboard e il suo funzionamento

Talvolta può accadere che la batteria non riesca mai ad arrivare ad un livello sufficiente o che non si carichi per niente nonostante stia collegata alla presa per ore o per un’intera notte.

Questo è un grande difetto e non un pregio come qualcuno pensa, in quanto normalmente per la ricarica è sufficiente una o due ore a seconda del modello.

Tale problema può essere causato dal fatto che il dispositivo è rimasto fermo molto a lungo, quindi se il prodotto è nuovo potrebbe essere stato in giacenza in un magazzino per un lungo periodo.

La mancata attivazione e ricarica della batteria per oltre 3 mesi può causare danni alla stessa e deve essere rigenerata o sostituita.

Per fare questo ci si deve recare nel negozio in cui si è acquistato chiedendo la sostituzione, visto che è nuovo e richiedere il cambio senza ulteriori indugi in quanto la batteria potrebbe esplodere se difettosa.

Un segnale da non sottovalutare è quello dato da un suono anomalo e continuo che si attiva quando la batteria viene posta sotto carica.

In questo caso staccare immediatamente la presa di corrente e riportarlo al negoziante se è nuovo oppure all’assistenza in quanto potrebbe essere un problema della scheda madre risolvibile semplicemente con un reset totale dell’hoverboard

Emanuele Santiaghi

Sono sempre stato un appassionato di hoverboard sin dal primo momento in cui li ho visti sul mercato e cerco sempre di essere attento alle ultime novità sul mercato.