Vai al contenuto

Monopattino Elettrico Razor: i Migliori della Razor

I monopattini del marchio Razor figurano senza dubbio tra i migliori in assoluto fra quelli disponibili sul mercato italiano.

Si tratta di articoli robusti e affidabili, dalle prestazioni eccellenti.

Un ulteriore vantaggio offerto da questo brand sta nei prezzi, spesso contenuti e assolutamente proporzionati al tipo di prodotto.

Negli ultimi anni, il monopattino sta rapidamente prendendo piede tra i giovani e i meno giovani, grazie ad una versatilità che altri mezzi di trasporto non possono vantare.

Nonostante il monopattino nasca come un semplice giocattolo, oggi viene sempre più spesso usato per recarsi sul posto di lavoro o per spostarsi liberamente in città, senza dover fare i conti col traffico e la mancanza di parcheggio.

I vantaggi che questi mezzi di trasporto sono in grado di garantire sono molteplici e, di conseguenza, sono sempre di più le persone che decidono di acquistarli.

Tuttavia, prima di sceglierne uno è necessario valutare bene le caratteristiche del monopattino, le referenze dell’azienda produttrice e, naturalmente, le proprie necessità.

Un’azienda come Razor è garanzia di prodotti di elevata qualità. Ecco spiegato perché il marchio è un parametro fondamentale.

E ora diamo un’occhiata alle peculiarità e alle specifiche tecniche dei monopattini appartenenti alla linea Razor.

Monopattini Razor

Ciascun modello di monopattino è differente dagli altri.

Questi, infatti, possono variare in termini di peso, portata massima, velocità, capacità di frenata e, naturalmente, estetica.

Nel caso dei modelli realizzati per i bambini, la portata massima del monopattino non supera i 60 kg.

Al contrario, i modelli destinati agli adulti possono raggiungere e superare i 100 kg di portata massima.

In genere, i monopattini elettrici presentano caratteristiche molto simili a quelle dei modelli tradizionali, si in termini di materiali, che di impugnatura e manubrio.

A fare la differenza è soprattutto la solidità degli stessi, che devono resistere ad una maggior sollecitazione meccanica, indotta sia dalle vibrazioni emesse dal motore che dalle maggiori velocità raggiunte.

I monopattini Razor sono utilizzabili dai bambini che hanno compiuto l’ottavo anno d’età (nel caso dei modelli per bambini) e dai ragazzi con almeno 13 anni, nel caso dei modelli in grado di garantire le performance migliori.

La velocità di punta di questi monopattini è compresa tra 13 e 23 km/h, mentre l’autonomia media ammonta a circa 40 minuti.

Tutto dipende dal modello scelto. La selezione di monopattini elettrici messi a disposizione da Razor è molto vasta, perché tesa a soddisfare tutte le esigenze del pubblico e a coprire una fascia ampia di utilizzatori.

In base al modello, è possibile optare per diverse tipologie di acceleratore (a manopola o a pedale), ruote, freni e persino sellini rimovibili. Anche la potenza erogata dal motore è legata alla tipologia di monopattino scelto.

Oltre a mettere a disposizione monopattini elettrici di qualità e a garantire un servizio di assistenza attento e disponibile, Razor ha deciso di educare i propri clienti alla tutela della propria ed altrui sicurezza.

Tutti i prodotti Razor, infatti, dispongono di sistemi di sicurezza particolari, ma anche di caratteristiche e materiali capaci di scongiurare la maggior parte dei rischi.

Inoltre, Razor invita tutti a tenere sempre comportamenti corretti e coscienziosi.

Sul sito Web dell’azienda è disponibile un decalogo di consigli utili, in cui vengono specificate l’età giusta per iniziare a guidare un monopattino elettrico, la necessità di evitare comportamenti pericolosi per sé e per gli altri, l’obbligo di effettuare una manutenzione costante del mezzo, l’importanza del casco e delle apposite protezioni.

Monopattini a spinta Razor

Come accennato in precedenza, Razor non realizza soltanto monopattini elettrici, ma propone anche modelli a spinta per bambini e adulti.

Nella maggior parte dei casi, quelli a spinta sono monopattini per bambini, in grado di supportare un peso massimo di 70 kg.

Si tratta, infatti, di modelli estremamente leggeri, dotati di un peso assai ridotto, che raramente supera i 6 kg complessivi.

Il peso contenuto dei modelli tradizionali è il risultato di un mix di materiali solidi ma estremamente leggeri, tra cui l’alluminio usato per il telaio e la pedana e la plastica utilizzata per le ruote ed altri piccoli dettagli.

Da questo punto di vista, l’azienda appare perfettamente in grado di coniugare fra loro le peculiarità di cui ciascun monopattino dovrebbe essere dotato, ovvero leggerezza e resistenza.

Per quel che riguarda l’estetica, invece, questi modelli sono disponibili in differenti colorazioni e decorazioni. In parecchi casi, lo stesso modello è disponibile sia in rosso che in azzurro o altri colori, al fine di adattarsi alla perfezione alle preferenze e alle richieste di ragazze e ragazzi.

Anche la cura per il dettaglio è massima: Razor non lascia nulla al caso.

Dal punto di vista delle tecnologie impiegate, i monopattini a spinta Razor godono di sistemi integrati dotati di brevetto, quali il freno posteriore con parafango e un efficace meccanismo di chiusura (ideato per migliorare il trasporto del mezzo).

La possibilità di richiudere e trasportare a mano il monopattino è uno dei vantaggi più interessanti tra quelli offerti da Razor.

Questa è senza dubbio una delle caratteristiche che ciascun monopattino dovrebbe avere.

Nel caso dei monopattini a spinta, la trasportabilità è agevolata anche dalla loro leggerezza.

Inoltre, pur essendo privi di motore, questi mezzi montano un freno posteriore detto flex fender, in grado di tornare molto utile in fase di discesa.

Tutti i modelli disponibili sono dotati di comodissime impugnature antiscivolo in schiuma e di un pratico manubrio regolabile.

In alcuni casi, è presente anche un cavalletto. Infine, le ruote presentano un diametro variabile, compreso tra 100 e 200 millimetri.

Si tratta di dimensioni che rientrano pienamente negli standard concessi dai regolamenti comunitari in vigore.

La storia della Razor, un’azienda che ha legato il proprio nome ai monopattini

L’azienda Razor viene fondata nel 2000, quando fu avviata la produzione della prima linea di monopattini tradizionali, definita “Modello A, The Original”.

Il lancio di questo straordinario monopattino ebbe talmente tanto successo che l’azienda riuscì a vendere più di 5 milioni di articoli in un solo semestre.

L’anno successivo, nel 2001, proprio in virtù del successo riscosso da quel monopattino e della sua indiscussa qualità, l’azienda ricevette il premio “Gioco dell’Anno”, un riconoscimento che di fatto sancì l’inizio di una straordinaria ascesa.

Successivamente, la Razor decise di allargare la produzione includendovi altre tipologie di prodotto.

Tra queste monopattini identici a quelli tradizionali, ma caratterizzati dalla presenza di importanti innovazioni tecnologiche.

Nel 2003, infatti, Razor decise di proporre i primi monopattini elettrici, ai quali soltanto un anno dopo aggiunse la prima linea di Cart elettrici.

Emanuele Santiaghi

Sono sempre stato un appassionato di hoverboard e monopattini sin dal primo momento in cui li ho visti sul mercato e cerco sempre di essere attento alle ultime novità sul mercato.