Vai al contenuto

Monociclo Elettrico: i Migliori Monocicli dell’Anno [Recensioni e Offerte]

Sempre più spesso capita di vedere in città gente che decide di passeggiare in modo molto innovativo.

Infatti si sposta senza alcuno sforzo, senza stancarsi e ci si lascia trasportare dal monociclo elettrico.

Cosa è esattamente?

Si tratta di una ruota elettrica fornita di pneumatici spessi, che ai lati ha due poggiapiedi ed è congiunta a un motore ad alimentazione elettrica.

Il monociclo rientra tra i veicoli ecologici e sta riscuotendo un grandissimo consenso soprattutto fra i più giovani perché è veloce e sicuro e, prima di arrivare in Italia, ha spopolato in America.

Guidarlo è molto semplice: a seconda dei movimenti del corpo gli si dà una direzione: infatti, se ad esempio il corpo si inclina in avanti, si accelera e quindi aumenta la velocità; se invece il corpo si inclina all’indietro, la velocità diminuisce, o si può frenare.

Insomma, è un mezzo comodo, economico e divertente!

Ovviamente sul mercato si trovano diverse tipologie di monociclo, che si distinguono in base alle caratteristiche che andiamo ora ad esaminare.

Caratteristiche principali di un monociclo elettrico

Quando dobbiamo acquistare un monociclo, vanno osservati alcuni aspetti fondamentali.

La velocità è una componente molto importante perché ci indica quanti km al massimo un monociclo riesce a coprire. Alla velocità si ricollega il peso massimo di portata che è un indice valutabile se si trovano pendenze o se ci si deve spostare in collina e in montagna.

Da non sottovalutare neanche l’aspetto estetico che deve essere accattivante ed elegante ma deve anche garantire la stabilità del veicolo e la solidità dei materiali impiegati.

Per essere di ottima fattura, i monocicli devono dare prova di resistenza ai vari agenti atmosferici e la batteria è una componente preziosa che influisce sulla qualità e sul prezzo.

Infatti dalla capacità della batteria dipende la maggiore o minore autonomia dei modelli.

Più si guida velocemente e si percorrono strade piene di dislivelli e salite, più la batteria ne risentirà. Da valutare anche i tempi di ricarica che nei modelli più costosi può ridursi anche a un’ora e mezzo.

La potenza del motore può raggiungere nei modelli più potenti anche 800 W: ovviamente tutto è rapportabile alle esigenze e al budget che si vuole spendere.

Non meno importante è l’illuminazione che ne consentirà l’uso anche di notte; a volte ci sono anche LED colorati ad alto impatto estetico.

In ultimo si guarda anche il prezzo che varia in base al modello, alla marca, alla qualità e alle prestazioni.

Le fasce più sofisticate hanno ragionevolmente prezzi elevati ma esistono anche modelli più economici e accessibili alla maggioranza.

Il monociclo elettrico più economico

Tra i modelli più economici si annovera lo Swagtron’s Swagroller che ha un design alla moda a doppia ruota ed è dotato di un kit per principianti.

Ha una buona velocità e una buona tenuta su strada.

È perfetto anche su terreni difficili, si usa facilmente e ha un ottimo rapporto qualità prezzo ma non è adatto ai bambini.

Il miglior monociclo elettrico

Uno dei migliori monocicli elettrici, se non il migliore in assoluto, pare essere il monociclo Inmotion V8 che può essere scelto per tantissimi motivi.

È costituito da un’unica ruota robusta e resistente da 16 pollici con pedane poggiapiedi laterali. Pesa 13.5 kg, le sue batterie si possono rimuovere e sostituire in ogni momento e si può trascinare con una pratica maniglia.

Le luci frontali illuminano la strada nelle ore serali, i led laterali ne accrescono la visibilità rendendolo un mezzo sicuro e per il conducente e per tutti gli altri veicoli che circolano.

Ha una velocità massima di 30 km/h e una portata di 120 kg e un’ottima batteria che fa coprire una distanza di 40 km.

È decisamente un modello dal design grintoso e con eccellenti funzionalità, non bisogna dunque stupirsi se anche il prezzo è elevato, infatti costa circa 950 €.

Il monociclo elettrico più veloce

Un monociclo elettrico che si distingue per velocità è Apex Star I SP800 Speeder.

È dotato di un design intuitivo a pendolo invertito in modo da assicurare un buon equilibrio, una buona accelerazione, una guida semplice e che non richiede alcuno sforzo.

La sella è morbida, il poggiapiedi è più grande, è resistente e la sua portata copre fino a 265 libbre, garantendo anche la stessa velocità e la stessa distanza.

Ha una buona aderenza alla strada, con una sola carica si possono percorrere numerosi Km ed è ottimo sia per i grandi che per i bambini.

Non si rivela molto adatto alle condizioni fuoristrada e alle piogge abbondanti, infatti il fango lo fa affondare e causa la perdita dell’equilibrio.

Il monociclo elettrico più resistente

Il monociclo ArtWheel KingSong ha un motore potente che consente di raggiungere anche 18 miglia all’ora e una batteria che resiste fino a 20 miglia.

Inoltre, per rendere più sicuro il pilota, la velocità si riduce quando la batteria scende al di sotto del 50 %.

Così la batteria dura di più e il motore viene meno sollecitato.

Risulta anche molto leggero e facilmente trasportabile.

Perché sceglierlo? Sicuramente una marcia in più sono i diffusori Bluetooth per la musica di cui è dotato e che lo rendono particolarmente adatto a chi ama ascoltare musica dappertutto.

Il monociclo elettrico più conveniente

Quando si deve acquistare un monociclo elettrico, uno degli elementi più ricercati è proprio il rapporto qualità-prezzo perché ognuno aspira ad acquistare il miglior prodotto al miglior prezzo.

Il monociclo Segway One S1 risponde benissimo al criterio valutato.

Ha un design accattivante, è leggero, semplice da guidare e non solo bello da vedere.

In città ci si può spostare tranquillamente e il divertimento è assicurato ma se le pendenze sono molto ripide scatta un sistema di allarme. Infatti diminuisce la stabilità del veicolo se la strada o dissestata.

Nel complesso il monociclo è efficiente e il prezzo è molto competitivo.

Curiosità sui monocicli elettrici

Sicuramente una delle domande più frequenti riguarda le motivazioni dell’acquisto di un monociclo elettrico.

Si tratta solo di una tendenza? O si vuole supportare le mobilità urbana e sostenibile?

Indubbiamente i vantaggi sono tanti: è economico perché si risparmia sulla benzina e sugli altri costi di manutenzione.

È dinamico, ha un formato agevole e leggero ed è facilmente trasportabile.

Molti, poi, lo trovano comodo perché risolve il problema del parcheggio.

Consente di muoversi senza problemi in spazi anche angusti ed è green in quanto si ricarica con l’elettricità e non inquina l’aria emettendo sostanze nocive per l’ambiente e per l’uomo.

Svantaggi

Il monociclo elettrico presenta, tuttavia, anche dei limiti. L’autonomia è ridotta, quindi sono consentiti solo brevi spostamenti. Inoltre il suo obiettivo è la sicurezza, non certo una velocità eccessiva.

Si può utilizzare sin da subito? Assolutamente no! È consigliabile utilizzarlo solo quando si diventa sicuri alla guida.

Come si guida un monociclo elettrico?

Quando si guarda un monociclo elettrico, la prima domanda che sorge spontanea è: “Sarà difficile guidarlo? Ne sarò capace? Può essere pericoloso?”

Non è poi così complicato, bisogna armarsi di volontà, pazienza e capacità di tenere il corpo eretto.

Per andare avanti o indietro il corpo deve oscillare come un pendolo, tenendo ben piantati i piedi sui pedali orizzontali.

Bisogna saper controbilanciare il peso e, se ci si avvicina al limite di velocità massima consentito, cresce anche la possibilità di cadere.

In tal caso il sistema di allarme sonoro evita che ciò accada e il controller fa inclinare i pedali all’indietro rendendo più difficile la corsa. È inevitabile, dunque, allora la decelerazione.

Bisogna prestare molta attenzione anche quando bisogna scendere dal monociclo per evitare ogni caduta: si rallenta il monociclo e ci si ferma pian piano
inclinando il corpo all’indietro.

Solo quando il rallentamento è quasi completo, si può poggiare il piede a terra, scendere e spegnere il veicolo.

Sicurezza

Quando si guida un monociclo elettrico, è bene osservare le norme di sicurezza:

  • portare un caschetto e protezione per polsi e ginocchia soprattutto all’inizio;
  • non superare il limite di velocità consentita;
  • rispettare gli allarmi;
  • fermarsi o procedere molto lentamente se la batteria è quasi scarica;
  • rispettare il limite massimo di velocità di 6 Km sui marciapiedi e di 20 km sulle
    piste ciclabili;
  • non partire mai accelerando molto perché, se anche può risultare divertente
    all’inizio, può poi rivelarsi molto pericoloso;
  • sfruttare la potenza del motore solo per superare buche, salti o terreni sconnessi;
  • mantenere una velocità media di 15 km/h per mantenere un alto livello di sicurezza.

Conclusioni

Alla luce di quanto detto finora, è consigliabile l’acquisto di un monociclo elettrico vagliando tutte le offerte sul mercato per comprare il modello più versatile, competitivo e certamente rapportabile alle proprie esigenze.

Emanuele Santiaghi

Sono sempre stato un appassionato di hoverboard e monopattini sin dal primo momento in cui li ho visti sul mercato e cerco sempre di essere attento alle ultime novità sul mercato.