Hoverboard IBike di Balboard: Recensioni, Opinioni e Prezzo

Tra i rivoluzionari modelli ecosostenibili di mobilità elettrica che potete scoprire sul sito di IBike c’è anche l’hoverboard.


Ma che cos’è un hoverboard?


Si tratta di uno scooter autobilanciato, conosciuto anche come skateboard elettrico di ultima generazione, l’avanguardia dei mezzi di trasporto green.

Immesso nel commercio nel 2015 è già ampiamente utilizzato dai teenager statunitensi e si sta ora diffondendo rapidamente anche da noi in Europa.

L’hoverboard è un mezzo elettrico a due ruote con cui non inquinerete, non dovrete cercare parcheggio, non farete fatica e potete comodamente trasportarlo ovunque.
Ecco perché è rivoluzionario!

L’hoverboard è composto da due pedane collocate sullo stesso asse alla cui estremità vi è una ruota e… non c’è manubrio!
Ma allora come si controlla?
Se siete curiosi e vi va di provarne uno sappiate che il movimento lo controllerete esclusivamente coi piedi.

Come funziona un hoverboard?

Il funzionamento di questo mezzo rivoluzionario si basa sul baricentro del pilota: il mezzo è capace di raccogliere le informazioni relative alla vostra posizione e al bilanciamento del peso del vostro corpo grazie a un kit di sensori.

Ogni inclinazione del baricentro viene intercettata e trasmessa al motore, che a sua volta fornisce una contro-pressione alle ruote che permette al mezzo di portarsi sempre perpendicolare al pilota.

Insomma, grazie a questo meccanismo resterete sempre in posizione verticale.

Dunque, la velocità del mezzo la controllerete con l’inclinazione del corpo (in avanti se vorrete andare in avanti) e con variazioni della pressione dei piedi.

Di cosa è fatto uno scooter autobianciato?

Ogni ruota possiede:

  • un sensore IR che, grazie all’utilizzo di raggi infrarossi, ricava le informazioni sulla vostra posizione e le invia alla scheda logica
  • un giroscopio (Gyroscooter) responsabile della misurazione del cambiamento angolare
  • un motore (quindi possono accelerare o decelerare indipendentemente una dall’altra)
  • un sensore di velocità e inclinazione che misura la velocità delle ruote (giri/minuto) e invia i dati al giroscopio e alla scheda logica per il monitoraggio della velocità
  • una scheda logica, che è l’unità centrale di elaborazione dei dati comunicante coi motori
  • una batteria
  • un interruttore per l’alimentazione
  • un carter di plastica
  • un telaio con perno centrale
  • una porta per la ricarica

Come si usa un hoverboard IBike?

Non appena i piedi vengono posizionati sulla tavola, i giroscopi trasmettono i dati ricavati alla scheda logica che li passa al motore che si attiva e così funziona per ogni lieve inclinazione.

Se non vi è inclinazione il sensore IR (collocato sotto il posizionamento del piede) trasmette alla scheda logica il comando di non muoversi, dunque il motore non parte.

L’hoverboard si muove quando viene fatta una certa pressione sul poggiapiedi.

Insomma… maggiore è l’inclinazione maggiore sarà la velocità, è solo questione di abitudine!

Per le curve? Per poter svoltare a sinistra il pilota dovrà spostare la gamba destra in avanti e viceversa, di modo che sia solo la ruota destra a muoversi tenendo spento il motore della sinistra.

Sul sito di iBike troverete un’infinità di modelli, anche per i più piccini, date un’occhiata!

Emanuele Santiaghi

Sono sempre stato un appassionato di hoverboard sin dal primo momento in cui li ho visti sul mercato e cerco sempre di essere attento alle ultime novità sul mercato.