Hoverboard Garanzia: quello che NON sapete (e come fare..)

Negli ultimi anni l’hoverboard sta divenendo un device sempre più desiderato da grandi e piccoli, basta osservare la sua esplosione nelle vendite mondiali.

Era il 2015 quando questo personal transporter iniziò a essere incredibilmente richiesto, anche grazie a personaggi famosi come Justin Bieber che ne promuovevano le interessanti caratteristiche.

L’enorme domanda registrata ha però portato al fallimento di alcune aziende, che lanciavano sul mercato degli articoli sui quali non erano stati effettuati dei test opportuni che ne garantissero la qualità.

Non è difficile immaginare gli effetti: articoli decisamente scadenti, che addirittura sarebbero esplosi.

Questi comportamenti anomali dei personal transporter avrebbero obbligato delle grandi aziende a ritirare gli hoverboard dal commercio.

Possiamo certamente dire che, negli anni, questa situazione è nettamente migliorata.

In commercio, infatti, è possibile trovare dei prodotti decisamente più controllati, tanto che l’hoverboard è riuscito a divenire un mezzo di trasporto affidabile, spassoso e rispettoso dell’ambiente.

Le principali problematiche legate agli hoverboard

Nell’articolo sui migliori hoverboard raccomandiamo di acquistare dei dispositivi che dimostrano di rispettare dei precisi livelli qualitativi.

È sicuramente importante non spendere cifre esorbitanti ed esagerate rispetto a quanto possiamo permetterci, ma non bisogna dimenticare di scegliere un device di qualità per evitare di effettuare un acquisto errato.

Spesso, spendere di più significa spendere meno, realizzando degli acquisti intelligenti.

Nonostante queste accortezze nella fase che precede l’acquisto, possono in ogni caso verificarsi dei problemi. Vediamo insieme i più importanti.

Scheda madre

La scheda madre potrebbe avere dei problemi nei casi in cui il dispositivo non si accende, non è reattivo ai comandi oppure si blocca improvvisamente.

A volte una sua sostituzione si rivela essere necessaria, contattando un centro di assistenza. Non c’è molto altro da dire.

Fra i problemi più comuni: la batteria

La batteria è spesso causa di problemi in un hoverboard.

Non a caso, i nostri lettori consigliano di montare quando possibile una batteria di qualità più che discreta o addirittura la migliore, ossia quella di Samsung.

Diversamente da ciò che succedeva diversi anni fa, le batterie al litio oggi non esplodono; tuttavia, è buona cosa assicurarsi di osservare alcuni accorgimenti.

  • Quando avviene il completamento della batteria bisogna togliere dalla carica l’hoverboard, evitando di lasciarlo collegato per molto tempo. Le batterie necessitano di due o tre ore per caricarsi, quindi si dovrebbe evitare di tenerle in carica per tutta la notte se si desidera preservare la loro durata nel tempo.
  • Non usare il dispositivo mentre si sta caricando, poiché esso tollera a fatica questo suo utilizzo improprio. In caso di mancata osservanza di questo accorgimento il dispositivo potrebbe facilmente riportare dei danni irreversibili.

Ulteriori problematiche comuni

Oltre ai due casi sopraccitati, in un hoverboard potrebbero guastarsi accelerometro, Bluetooth, led o alimentatore.

Prima di contattare l’assistenza è doveroso realizzare un ultimo tentativo.

Cosa è possibile fare? Semplicemente, possiamo ripristinare il dispositivo ai valori predefiniti, effettuando un reset.

Qualora tu non sapessi come procedere potresti leggere le istruzioni, ma devi sapere che in buona parte dei casi è sufficiente mantenere premuto il tasto di accensione per alcuni secondi.

Se quest’ultimo tentativo si rivela essere inefficace allora dovrai fare affidamento su un centro assistenza competente, che lavora esclusivamente con materiali di grande qualità. È davvero necessario!

Emanuele Santiaghi

Sono sempre stato un appassionato di hoverboard sin dal primo momento in cui li ho visti sul mercato e cerco sempre di essere attento alle ultime novità sul mercato.