Hoverboard di Ritorno al Futuro: Dove si può comprare e esiste davvero?

Il video con l’hoverboard (lo skate volante), in “Ritorno al Futuro”, sta conquistando gli utenti del web.

Una società americana, HUVr, asserisce di averlo realmente realizzato. Non è in realtà vero: ora vi spieghiamo il perché.

Ricordate la scena con Marty McFly sull’hoverboard, uno skateboard volante, nel film Ritorno al Futuro – Parte II?

E quando il meraviglioso Doc Brown mette in salvataggio Clara all’interno del terzo episodio?

Da ciò che si può comprendere dai video pubblicati di recente, dopo una trentina d’anni l’hoverboard si sarebbe davvero materializzato: nel video non solamente si nota uno skate volante perfettamente funzionante, ma anche personaggi noti come Tony Hawk, Moby e in particolare Christopher Lloyd.

Questo prodotto è addirittura corredato da un’app che conserva ogni sorta di informazione sull’hoverboard, consentendo ogni tipo di condivisione sui canali social.

Il brand che supporta l’hoverboard è HUVr Corp, nato nel 2010 nel MIT; esso comprende “materiali scientifici, esperti di elettricità e magnetismo che sono riusciti a risolvere una parte importante dei misteri scientifici: la chiave per l’antigravità”.

La soluzione del mistero dell’antigravità sarebbe stata raggiunta dal gruppo di professionisti e scienziati.

Questa scoperta si rivelerebbe essere evidente proprio all’interno del dispositivo: lo skate di Ritorno al Futuro (2014).

Tutto ciò naturalmente non è vero.

L’hoverboard sarà ancora per molto tempo qualcosa di appartenente al regno della fantascienza.

HUVr, tuttavia, si sta muovendo davvero bene all’interno del mondo di comunicazione e promozione, con volti noti, una realizzazione all’avanguardia di video, un ottimo sito web, un video su YouTube da due milioni di visualizzazioni in un paio di giorni e tanta gente che ne parla.

Si tratta anche di un esempio lampante di “viralità” all’interno delle comunicazioni.

Cosa c’è dietro l’hoverboard?

Una nuova edizione di Ritorno al Futuro?

Un videogioco? Forse un set di strumenti?

Nessuno lo sa, ma ne siamo certi: sarà in ogni caso qualcosa che farà parlare e non resterà inosservato.

Buon viaggio nel tempo!

Emanuele Santiaghi

Sono sempre stato un appassionato di hoverboard sin dal primo momento in cui li ho visti sul mercato e cerco sempre di essere attento alle ultime novità sul mercato.